Rimpatrio in Francia d’una madre e di sua figlia

Una madre e sua figlia adolescente ci sono ritrovate isolate e senza tetto a seguito della separazione col padre e della perdita di lavoro.

Hanno vissuto nella strada d’inverno presso la Stazione Centrale di Milano, con gravi rischi per la loro sicurezza e salute.

Non essendo registrate all’anagrafe di Milano, di conseguenza senza diritti all’aiuto dei servizi sociali italiani, il servizio sociale dal Consolato Generale di Francia a Milano e la S.F.B.M.L. hanno portato soccorso e organizzato il loro rimpatrio.

La S.F.B.M.L. ha fornito aiuto alimentare, vestiti ed ha finanziato una casa d’accoglienza d’urgenza. Nel frattempo, il servizio sociale dal Consolato francese organizzava il rimpatrio e la presa in carico dei servizi sociali francesi.

La ripresa d’una vita normale

Una donna con i suoi bambini si è ritrovata in una situazione materiale difficile in seguito ad una separazione per gravi problemi di coppia.

Ha potuto essere aiutata sia al livello materiale che morale dalla S.F.B.M.L. e dal servizio sociale dal Consolato francese.

Questa donna ha ritrovato un lavoro, risolto i suoi problemi materiali e ha potuto mantenere la sua residenza a Milano riprendendo una vita normale.

Share This